Libia, Isis decapita 3 guardie del sito petrolifero di Ras Lanuf

libia0

Tre guardie di un sito petrolifero a Ras Lanuf sono state decapitate dai jihadisti della filiale libica dello Stato Islamico (Isis). A dare l’annuncio è lo stesso gruppo terroristico, diffondendo anche le immagini di un altro scempio che sostengono di aver compiuto a Bengasi (Est), ovvero il taglio della mano di una persona accusata di essere “un ladro”. Tutto questo mentre proseguono gli sforzi internazionali per dare vita ad un governo di unità nazionale senza tuttavia per ora un risultato concreto a causa delle divergenze ancora in piedi tra i due governi del Paese.

L’agenzia Libyaalaan ha twittato sul suo account le fotografie diffuse in rete dalla “Provincia di Brega” del califfato: la prima mostra le fotografie di tre persone indicate dall’Isis come guardie del sito petrolifero a Ras Lanuf: i tre uomini sono ripresi in una zona desertica con le mani legate dietro la schiena. A fianco delle tre fotografie, un’immagine dell’ingresso numero uno di “Muradah”, sullo sfondo il fumo nero che fuoriesce da un pozzo petrolifero.

La stessa agenzia pubblica altre immagini diffuse dall’Isis. Si tratta di due fotografie, nella prima si vedono quattro uomini vestiti di nero e con il volto coperto, intenti, pare, ad anestetizzare la mano di una persona. “Esecuzione della condanna al taglio di una mano di un ladro a Bengasi”, recita la didascalia. In una seconda fotografia si vede invece un uomo a volto coperto con un foglio in mano che “sta leggendo il comunicato della sentenza”.  askanews


 


TI PIACE IMOLAOGGI?

è on line senza banner pubblicitari, sponsor o click bait
VUOI SOSTENERCI?
Il Tuo contributo è fondamentale, ecco come puoi farlo!

IBAN: IT78H0760105138288212688215
oppure fai una donazione con PayPal



 



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -