USA chiedono alla Cina di colpire gli scambi con la Corea del Nord

 

kerry-cinaJohn Kerry chiede alla Cina di aumentare la pressione sulla Corea del Nord perché abbandoni i suoi piani di riarmo nucleare.
Il segretario di Stato americano è in Cina per una visita di due giorni, e ha parlato alla stampa dopo aver incontrato il Ministro degli Esteri di Pechino, Wang Yi.
I due titolari degli Esteri si dicono d’accordo sulla necessità di una nuova risoluzione delle Nazioni Unite.

“Le azioni di Kim Jong Un sono sfrontate e pericolose. Che riesca o meno a far esplodere una bomba all’idrogeno non fa la differenza, quel che conta ora è che ci sta provando, che lo vuole fare e ci prova”, ha detto Kerry sul leader nord-coreano che il 6 gennaio veniva mostrato dalla televisione pubblica mentre assisteva a quello che è stato presentato come il test di una bomba all’idrogeno.

Tra Pechino a Washington c‘è però diversità di vedute sul modo di spingere Pyongyang alla marcia indietro: la Cina ritiene di fare già abbastanza, gli Stati Uniti non la vedono così. E Kerry ora propone di intervenire sugli scambi di beni e servizi tra i due Paesi.  EURONEWS


 


TI PIACE IMOLAOGGI?

è on line senza banner pubblicitari, sponsor o click bait
VUOI SOSTENERCI?
Il Tuo contributo è fondamentale, ecco come puoi farlo!

IBAN: IT78H0760105138288212688215
oppure fai una donazione con PayPal



 



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -