Schiavi senza età: la UE boccia l’emendamento contro il lavoro minorile

 

lavoro-minorileIl Parlamento europeo il 20 gennaio ha bocciato a Strasburgo in sessione plenaria un emendamento che vietava l’importazione in Europa di beni prodotti da minorenni. E’ quanto denunciano gli europarlamentari del M5s precisando che la discussione riguardava l’accordo di libero scambio commerciale con Ucraina, Georgia e Moldova. (dove ci sono governi imposti e manovrati dalla dittatura europea, ndr)

Il gruppo della Sinistra unitaria (Gue/Ngl) al parlamento di Strasburgo “ha presentato un emendamento per bloccare l’importazione di beni prodotti con il lavoro minorile o in virtù di altre violazioni di diritti umani. La maggioranza ha votato no, senza una reale motivazione, senza vergogna” affermano i 5 Stelle criticando la decisione della maggioranza, “insensibile persino davanti alle richieste più ragionevoli per rendere più equo e onesto il commercio internazionale”.

“Non siamo sorpresi di questo voto, ma disgustati sì – dichiara la portavoce Tiziana Beghin – Stiamo parlando sempre della stessa Europa che sta affamando in Grecia 800mila bambini, tagliato pensioni e l’erogazione dei medicinali. Tutti i trattati commerciali devono contenere norme precise che cancellino dalla faccia della terra lo sfruttamento del lavoro minorile”. ANSA Europa


 


TI PIACE IMOLAOGGI?

è on line senza banner pubblicitari, sponsor o click bait
VUOI SOSTENERCI?
Il Tuo contributo è fondamentale, ecco come puoi farlo!

IBAN: IT78H0760105138288212688215
oppure fai una donazione con PayPal



 



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -