Poltronificio UE, spunta un nuovo burocrate: il rappresentante sulle migrazioni

 

Tomas -bocekSTRASBURGO, 26 GEN – Da lunedì prossimo il Consiglio d’Europa avrà uno speciale rappresentante sulle migrazioni. Il segretario generale ha affidato l’incarico all’ex ambasciatore ceco presso l’organizzazione, Tomas Bocek. “Il suo compito sarà quello di monitorare cosa succede sul terreno, valutare le leggi che gli stati membri adottano in materia di immigrazione e rifugiati, offrire quando necessario assistenza affinché applichino gli standard del Consiglio d’Europa e la giurisprudenza della Corte europea dei diritti umani” afferma Jagland.

Bocek avrà inoltre il compito di rafforzare la collaborazione in particolare l’agenzia Onu per i rifugiati, ma anche quello di valutare le azioni e direttive dell’Unione europea.

La prima missione dello speciale rappresentante per le migrazioni potrebbe essere in Norvegia, se il Paese accetterà l’offerta fatta dal segretario generale nella lettera inviata ieri al Primo ministro, Ema Solberg, di inviare Bocek per consigli e assistenza nella gestione dei rifugiati e per la riforma delle leggi in materia. Jagland ha criticato il comportamento della Norvegia sia ieri nella lettera che oggi nel suo discorso davanti all’assemblea parlamentare. (ANSA).


 


TI PIACE IMOLAOGGI?

è on line senza banner pubblicitari, sponsor o click bait
VUOI SOSTENERCI?
Il Tuo contributo è fondamentale, ecco come puoi farlo!

IBAN: IT78H0760105138288212688215
oppure fai una donazione con PayPal



 



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -