Libia: la UE prepara sanzioni contro esponenti di Tripoli e Tobruk

 

MogheriniBRUXELLES – L’Unione europea si prepara a colpire con sanzioni tre esponenti di Tripoli e Tobruk considerati responsabili di ostacolare la formazione del governo di unità nazionale in Libia. Lo indicano fonti europee specificando che lunedì prossimo i rappresentanti dei 28 del gruppo MaMa (specializzato nelle questioni del Maghreb e Mashreq) approveranno il congelamento dei beni ed il divieto di viaggio per Nouri Abusahmain e Khalifa al-Ghwell, rispettivamente presidente del parlamento e leader del governo di Tripoli. Secondo le fonti tra i 28 è stato già raggiunto un accordo sui loro nomi, mentre è ancora in fase di valutazione la posizione di Aghila Saleh, presidente del parlamento di Tobruk.

Le sanzioni dovranno essere poi approvate formalmente dal Coreper, il Consiglio dei rappresentanti permanenti. L’ipotesi di misure contro chi boicotta la formazione del governo di unità nazionale era sul tavolo da mesi e nell’ultimo consiglio esteri è stato sottolineato che l’unico governo legittimo è quello guidato da Fayez al Sarraj.  ANSA Europa


 


TI PIACE IMOLAOGGI?

è on line senza banner pubblicitari, sponsor o click bait
VUOI SOSTENERCI?
Il Tuo contributo è fondamentale, ecco come puoi farlo!

IBAN: IT78H0760105138288212688215
oppure fai una donazione con PayPal



 



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -