Furto in casa: presi Rom di 11 e 9 anni con un bottino di 20mila euro

 

nomadi-blindataI Carabinieri della Stazione di Roma Tor Vergata, in via Casilina, sono intervenuti, a seguito di segnalazione di furto in abitazione in atto, presso il domicilio di un uomo che, facendo rientro in casa, dopo aver notato uscire dal portone del palazzo tre giovanissimi rom, aveva subito constatato l’effrazione della finestra della propria camera da letto e il furto di tutti i suoi preziosi.

I militari, rapidamente giunti sul posto, riuscivano a rintracciare e a bloccare, poco distante, due dei tre autori – due ragazzini rom di 11 e 9 anni, entrambi con numerosi alias e controlli di polizia – che trasportavano una busta con all’interno alcuni orologi e parte dei preziosi asportati dall’abitazione dell’uomo. Dal successivo controllo, i Carabinieri di Tor Vergata hanno scoperto che i due ragazzini, oltre ai preziosi già consegnati ai militari, avevano occultato, in una scarpa, le collane ed i bracciali in oro, e – il più piccolo – aveva nascosto nei pantaloni 1100euro, tutti in banconote da 50euro.

La refurtiva – del valore stimato in circa 20mila euro – è stata interamente recuperata e restituita alla vittima. Entrambi i minori, dei quali non si è riuscito a rintracciare i genitori né familiari, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni, sono stati accompagnati presso il centro di primissima accoglienza per minori, di Roma via Annibale Maria di Francia.



   

 

 

1 Commento per “Furto in casa: presi Rom di 11 e 9 anni con un bottino di 20mila euro”

  1. ..e li rimarranno al massimo fino a dopo pranzo e poi spariscono….

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -