Comune di Torino: il crocifisso resta nella Sala rossa, bocciata la delibera Pd-M5S

 

crocifissoTORINO, 25 GEN – Il Consiglio comunale del Piemonte salva il Crocefisso esposto in Sala rossa. Sono 25 i consiglieri ad aver votato contro la delibera presentata da Silvio Viale (Pd, ma esponente Radicale), Vittorio Bertola (Movimento 5 Stelle) e Piera Levi Montalcini (gruppo misto di maggioranza) che chiedevano la rimozione del simbolo religioso. Ha espresso voto contrario a togliere la croce anche il sindaco Piero Fassino.

Mentre il centrodestra è stato compatto a votare contro la delibera, la maggioranza si è invece divisa tra il ‘no’ e chi non ha partecipato al voto, come sette consiglieri del Pd e due di Sinistra, Ecologia e Libertà. Tre esponenti del Pd, Giuseppe La Ganga, Vincenzo Laterza e Alessandro Altamura hanno lasciato l’aula al momento del voto, in segno di dissenso con le modalità con cui si è svolto il dibattito. “Con il voto di oggi – ha commentato l’associazione radicale Adelaide Aglietta – il Comune di Torino ha scelto un arroccamento su posizioni clericali e conservatrici. Un’offesa alla laicità”. (ANSA)


 


TI PIACE IMOLAOGGI?

è on line senza banner pubblicitari, sponsor o click bait
VUOI SOSTENERCI?
Il Tuo contributo è fondamentale, ecco come puoi farlo!

IBAN: IT78H0760105138288212688215
oppure fai una donazione con PayPal



 



   

 

 

1 Commento per “Comune di Torino: il crocifisso resta nella Sala rossa, bocciata la delibera Pd-M5S”

  1. Bertola deve essere espulso

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -