Bimba muore in sala operatoria, testimone: “l’anestesista era al bar”

Colpo di scena nell’inchiesta sulla scomparsa della piccola Giovanna Fatello, morta a 10 anni durante un intervento chirurgico a Villa Mafalda, a Roma. Secondo una testimone, mentre la bimba si trovava in sala operatoria l’anestesista era al bar. Il 29 marzo del 2014 Giovanna doveva sottoporsi a un’operazione di timpanoplastica per curare l’otite. Quaranta minuti dopo l’inizio dell’intervento, però, è morta per arresto cardiaco.

Testimone: “Anestesista al bar” – A parlare ai magistrati dell’assenza dell’anestesista è stata Maria Rollo, sorella della titolare del bar interno alla struttura. La sua testimonianza aggiunge un altro inquietante elemento nell’inchiesta già ricca di colpi di scena.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -