Violenza sessuale su 16enne: romeno patteggia ed è libero

 

busPomeriggio da incubo quello di giovedì per una sedicenne padovana: molestata sessualmente sul bus in pieno giorno mentre si trovava in compagnia di alcune amichette con il suo cagnolino.

L’aggressione è scattata di spalle: un uomo le è saltato addosso, toccandola nelle parti intime e strusciandosi contro di lei. La ragazzina è rimasta prima paralizzata dalla paura, poi ha trovato la forza di reagire, cercando di liberarsi dalla presa e urlando.

Fortunatamente Regep Chelimbar non è riuscito a farla franca: a quell’ora, nel piazzale della stazione, c’erano i vigili che, una volta allertati, sono corsi verso l’autobus e hanno subito arrestato il 25enne romeno, il quale è stato trasferito in una cella di sicurezza, non senza fatica. Lo straniero ha infatti ha reagito, tentando di resistere all’arresto e spintonando gli agenti.

Nel processo per direttissina l’imputato – accusato di atti sessuali aggravati in quanto compiuti ai danni di un soggetto minore di 18 anni e di resistenza a pubblico ufficiale – ha preferito il rito alternativo beneficiando dello sconto di un terzo della pena. Così ha patteggiato un anno e due mesi di carcere, ottenendo la sospensione condizionale ed è tornato libero, come prevede la legge quando una persona risulta incensurata.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -