Uno stop di Schengen è contemplato dal trattato

 

BRUXELLES – In caso di “minaccia sistemica e persistente” alle frontiere esterne di Schengen, la Commissione Ue può proporre al Consiglio l’attivazione dell’articolo 26 del codice, che prevede la possibilità di introdurre controlli alle frontiere interne fino a due anni. Così il portavoce della Commissione Ue.

A dicembre Bruxelles non aveva escluso la possibilità di farvi ricorso in futuro e secondo fonti Ue la questione si riproporrà al summit di febbraio. A maggio, la Germania – e a seguire altri Paesi – esaurirà il periodo massimo per i controlli consentito dagli articoli 23 e 25.  cdt.ch



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -