Francia, Valls: stato d’emergenza “fino a che l’ISIS non sarà sradicato”

VIDEO. “Fintanto che esiste la minaccia, noi dobbiamo servirci di tutti i mezzi possibili”, ha detto il primo ministro in un’intervista con la BBC.


Manuel Valls – Migrants : “L’Europe peut mourir… di LePoint

La fine dello stato di emergenza non è per ora. In un’intervista rilasciata al canale televisivo britannico BBC, Manuel Valls ha assicurato che lo stato di emergenza prolungato attraverso il voto del Parlamento fino al 26 febbraio prossimo per affrontare la minaccia terroristica, dovrebbe essere mantenuto per il “Tempo necessario.

“Fintanto che esiste la minaccia, dobbiamo usare tutti i mezzi possibili”, ha spiegato il capo del governo, prima di aggiungere che il provvedimento adottato dopo gli attentati del 13 novembre potrebbe rimanere in vigore “fino a che l’ISIS (Daech) (acronimo di organizzazione jihadista Stato islamico, ndr) non sia sradicato. “E il primo ministro ha aggiunto che “in Africa o in Medio Oriente, in Asia, dobbiamo sradicare, eliminare l’ISIS (Daech). Siamo di fronte ad una guerra totale e globale con il terrorismo. Perciò la guerra che stiamo conducendo deve ugualmente essere totale, globale e senza pietà. ”

“Molto probabilmente”

Il prolungamento dello stato d’emergenza era già stato menzionato Mercoledì. In occasione di un incontro con i presidenti del Senato e l’Assemblea nazionale, François Hollande l’ha quindi evocato “in modo molto probabile”, ha assicurato Claude Bartolone. Il presidente della Repubblica “ci ha detto che avrebbe avuto l’occasione di comunicarlo rapidamente per permettere al Consiglio di Stato e al Parlamento di pronunciarsi su questo testo,” ha aggiunto il socialista quando è stato interrogato dalla stampa nel cortile dell’Eliseo. LE POINT.fr



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -