Caserta: 65enne dimesso dal pronto soccorso, esce e muore nel parcheggio

 

pronto-soccorso-casertaCASERTA – Il caso è ancora tutto da chiarire, ma i parenti dell’uomo, Giuseppe Bovenzi, 65 anni, parlano già di malasanità.

Come scrive casertace.net, ieri sera, Bovenzi si è recato al Pronto Soccorso dell’ospedale in quanto afflitto da un malessere. Dalle prime indiscrezioni, pare che i sanitari del Pronto Soccorso, convinti che si trattasse di un’influenza, lo abbiano dimesso. Due minuti dopo, nel parcheggio dell’ospedale, il malore fatale.

Giuseppe Bovenzi è morto lì, sul colpo, e dal Pronto Soccorso è passato direttamente all’obitorio. Già in passato aveva subito un intervento di bypass coronarico, legato probabilmente ad un infarto.

Sarebbe troppo facile ora scrivere di quello che capita in questo delicatissimo reparto dell’ospedale di Caserta, afflitto da problemi atavici e che paga colpe certo non solo addebitabili a chi ci lavora dentro, dato che paga anche le conseguenze di tagli lineari, a monte e a valle, negli altri reparti, che lo trasformano, molto spesso, in un luogo di degenza, ingolfato dai codici verdi e dall’impossibilità di sistemare i neoricoverati nelle altre aree deputate ad accoglierli, a loro volta sature.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -