Torino, rissa tra bande di africani. I residenti: «Fermate questi delinquenti»

 

rissa2Torino – Notte di fuoco per Barriera di Milano. Una rissa tra nordafricani ha gettato il quartiere nel panico. «E’ cominciato tutto intorno alle ore 22» racconta un residente di via Scarlatti che nel fine settimana ha dovuto fare i conti con l’ennesima rissa tra bande rivali.

Due gruppi di nordafricani – non più di sei-sette uomini - si sono affrontate in strada, usando i bidoncini della raccolta differenziata e le bottiglie di vetro come armi. «Qualcuno ha preso a calci i bidoni e li ha scaraventati al suolo. Altri hanno preso delle bottiglie e hanno cominciato a lanciarle per aria».

Sul posto, allertata da alcune famiglie è poi sopraggiunta la polizia. All’arrivo della pattuglia i ragazzi nordafricani hanno levato le tende, prima di ricomparire una mezz’oretta dopo. Prendendosela, stavolta, con alcuni spacciatori. «Viviamo in un incubo – continuano i residenti – e non riusciamo a liberarci di questa gentaglia».

torinotoday.it



   

 

 

1 Commento per “Torino, rissa tra bande di africani. I residenti: «Fermate questi delinquenti»”

  1. Liberarsi di questa gentaglia?Ma come osano definirli così,non sanno dunque che costoro sono quelli che ci pagheranno le pensioni?Sono le nostre invidiate risorse,infatti le andiamo a prendere fin sotto le coste nordafricane,a migliaia ogni giorno!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -