Tagli all’assistenza domiciliare dei disabili, proteste a Pescara

 

disabiliProtesta dello Spi Cgil, dei lavoratori della Funzione Pubblica e Carrozzine Determinate per protestare contro i tagli che l’Amministrazione Comunale di Pescara ha fatto per l’assistenza domiciliare dei malati. “Protestiamo perché il Comune di Pescara ha interrotto l’assistenza domiciliare ai malati non autosufficienti e ai disabili dal 16 gennaio al 31 marzo e questo per noi é un fatto inaccettabile perché avevamo denunciato – ha detto il segretario provinciale dello Spi Cgil Paolo Castellucci – già da tempo il pericolo che avremmo corso con i tagli al Bilancio sulle politiche sociali”.

I tagli di ore di assistenza hanno riguardato circa 90 malati mentre per altri 60 c’é stata la sospensione dell’assistenza. Il Comune aveva avvisato i malati con una lettera inviata lo scorso 30 dicembre. Nel 2013 erano più di 500 gli assistiti. Nel 2014 poi 370 e oggi 294.  (ANSA)


 


TI PIACE IMOLAOGGI?

è on line senza banner pubblicitari, sponsor o click bait
VUOI SOSTENERCI?
Il Tuo contributo è fondamentale, ecco come puoi farlo!

IBAN: IT78H0760105138288212688215
oppure fai una donazione con PayPal



 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -