«Dacci il cane senza fiatare», donna massacrata di botte dai Rom

 

«Dacci il cane senza fiatare» e giù botte alla padrona, massacrata a calci, pugni e bastonate in mezzo alla strada. E’ accaduto a Roma, nel quartiere di Ponte Mammolo.

Come scrive il Messaggero, due uomini armati di bastoni hanno accerchiato e massacrato una donna di 45 anni, fuggendo poi con il suo cane, un cucciolo di Labrador.  Sono stati attimi drammatici, la 45enne è stata ripetutamente colpita alla schiena. Quando si è alzata da terra, ha chiesto soccorso ai passanti: «Aiuto – ripeteva – sono stata derubata».

La caccia ai malviventi è scattata nell’immediato. Ascoltando attentamente il racconto della vittima, i carabinieri di San Basilio sono riusciti a tracciare l’identikit dei rapinatori. Un rumeno sarebbe già finito in manette, ma l’inchiesta potrebbe aprire nuovi scenari. In queste ore, gli investigatori sono al lavoro per capirne di più, s’indaga per scoprire se dietro questi furti di animali ci siano traffici guidati dalle organizzazioni criminali dell’Est. Oggi, un cucciolo di Labrador con pedigree costa tra i mille e i 2mila euro, la metà al mercato nero.



   

 

 

1 Commento per “«Dacci il cane senza fiatare», donna massacrata di botte dai Rom”

  1. Si, e poi facciamo le leggi che diamo pure i soldi a chi possiede solo cani di razza, ovviamente comprati. Perché non dare per i poveri mettici che riempiono i canili?

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -