UE, Mogherini: una piccola Schengen non è un’opzione

 

New EU High Representative for Foreign Policy Federica Mogherini and NATO Secretary General Jens Stoltenberg presser“Non credo che ci siano realistiche opzioni di una piccola Schengen”. Lo ha detto l’alto rappresentante Ue per la politica estera e di sicurezza comune, Federica Mogherini, a margine di una conferenza alla Farnesina sui rapporti tra Ue e America Latina. “Dobbiamo fare in modo che Schengen com’è funzioni e garantisca ai cittadini europei quello che è riuscita a garantire in questi anni: sicurezza da una parte, libertà di circolazione dall’altra. Questo e’ un interesse di tutti gli europei”, ha sottolineato il capo della diplomazia europea.

L’idea di creare uno spazio Schengen per pochi eletti è stata attribuita alla Germania dal quotidiano La Stampa, che riportava di un progetto dal quale sarebbero tenuti fuori Stati membri come Italia e Grecia, colpevoli di fare troppo poco sull’identificazione dei migranti, un’accusa che in verità grava sul nostro Paese, con tanto di procedura di infrazione avviata dalla stessa Commissione.

Un conto è chiedere un più rigoroso rispetto degli accordi, tutt’altro realizzare un’area di libera circolazione escludendo addirittura uno dei fondatori dell’Ue. Per Mogherini “dobbiamo fare in modo che Schengen funzioni com’è e garantisca ai cittadini europei quello che è riuscita a garantire in questi anni: sicurezza da una parte e libertà di circolazione dall’altra”.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -