RAI, Uno mattina “Gli stupri di Colonia come le porcate dei maschi siciliani”

 

tiberio-timperi

Siciliani Liberi, il movimento fondato dal professor Massimo Costa, in una nota, “intima alla Rai, e in particolare al conduttore di Uno Mattina Tiberio Timperi, di scusarsi pubblicamente con tutti i siciliani per non aver fermato il “delirio razzista” di Carlo Panella (EX LOTTA CONTINUA) che ha affermato che gli stupri di massa di Colonia sarebbero come le “porcate che facevano i maschi siciliani” e che “forse fanno ancora”.

“Siciliani Liberi- dichiara Massimo Costa- chiede l’allontanamento perpetuto del suddetto Panella dai teleschermi della Rai, e – come si è detto – scuse pubbliche della RAI nella stessa fascia oraria in cui è stato pronunciato l’insulto a milioni di cittadini siciliani non colpevoli di altro se non di essere nati e vivere e lavorare in Sicilia. La Sicilia è già oggetto da tempo di una continua serie di aggressioni verbali e mediatiche che stanno alimentando un clima di odio razziale ormai insostenibile. Queste affermazioni, semplicemente incommentabili, devono cessare immediatamente”.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -