RAI, Uno mattina “Gli stupri di Colonia come le porcate dei maschi siciliani”

Condividi

 

 

tiberio-timperi

Siciliani Liberi, il movimento fondato dal professor Massimo Costa, in una nota, “intima alla Rai, e in particolare al conduttore di Uno Mattina Tiberio Timperi, di scusarsi pubblicamente con tutti i siciliani per non aver fermato il “delirio razzista” di Carlo Panella (EX LOTTA CONTINUA) che ha affermato che gli stupri di massa di Colonia sarebbero come le “porcate che facevano i maschi siciliani” e che “forse fanno ancora”.

“Siciliani Liberi- dichiara Massimo Costa- chiede l’allontanamento perpetuto del suddetto Panella dai teleschermi della Rai, e – come si è detto – scuse pubbliche della RAI nella stessa fascia oraria in cui è stato pronunciato l’insulto a milioni di cittadini siciliani non colpevoli di altro se non di essere nati e vivere e lavorare in Sicilia. La Sicilia è già oggetto da tempo di una continua serie di aggressioni verbali e mediatiche che stanno alimentando un clima di odio razziale ormai insostenibile. Queste affermazioni, semplicemente incommentabili, devono cessare immediatamente”.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -