Donne morte di parto, Lorenzin “è un paradosso statistico”

 

lorenzinRoma – Non c’era deficit di organico negli ospedali dove si sono verificati i casi di morte in gravidanza e parto. Lo ha detto il ministro della salute, Beatrice Lorenzin, intervenuta a “La Telefonata” di Belpietro  su Canale 5 a proposito delle carenze di organico causate dal blocco del turn over e dall’entrata in vigore della direttiva europea che impone adeguati turni di riposo agli operatori sanitari.

“E’ stata la prima cosa che ho chisto di accertare – ha precisato – e mi e’ stato detto che in tutti i casi il personale sanitario presente era in numero adeguato”. E ha ricordato che recepire la direttiva era “una cosa che andava fatta gia’ da anni”, ma “il personale c’e’. Nella legge di Stabilita’ abbiamo predisposto misure straordinarie per l’assunzione di medici e infermieri”.

Nei casi in questione, ha chiarito il ministro, “abbiamo trovato elementi di criticita’ in tre casi su quattro e l’elemento comune e’ la gestione della sepsi. Abbiamo quindi chiesto di rafforzare il monitoraggio delle sepsi, anche nella fase che precede l’arrivo della donna in ospedale”. In ogni caso, ha ribadito, nel nostro Paese i dati del percorso gravidanza e parto parlano di “un tasso di sicurezza altissimo”: il fatto che si siano verificati tutti questi casi in un arco di tempo così ridotto è per il ministro “un paradosso statistico”. (askanews)


 


TI PIACE IMOLAOGGI?

è on line senza banner pubblicitari, sponsor o click bait
VUOI SOSTENERCI?
Il Tuo contributo è fondamentale, ecco come puoi farlo!

IBAN: IT78H0760105138288212688215
oppure fai una donazione con PayPal



 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -