Svizzera: confisca dei beni ai presunti profughi per contribuire all’accoglienza

 

svizzera-profughi14 GEN – La Svizzera ha deciso di imporre ai rifugiati di consegnare fino a 10.000 franchi svizzeri (circa 9.000 euro) dei loro beni per pagare le spese di accoglienza. Lo riporta la radio svizzera Srf precisando che all’arrivo alla frontiera ai rifugiati viene consegnato un volantino nel quale è scritto a chiare lettere “di consegnare i propri beni in cambio di una ricevuta”.

Solo due giorni fa una decisione simile presa dalla Danimarca, sequestrare i beni ai migranti per pagare il soggiorno nei centri, aveva scatenato critiche e polemiche. (ANSA)

Arrivano con banconote da 500 euro >>>>



   

 

 

1 Commento per “Svizzera: confisca dei beni ai presunti profughi per contribuire all’accoglienza”

  1. QUESTA E’ UNA BELLA NOTIZIA. ! … IN ITALIA ? … MA TI PARE.!!! GLI DIAMO DA MANGIARE BERE E DORMIRE ED ANCHE QUANDO SI LAMENTANO DEL VITTO E DEL LUOGO DOVE DORMONO.SI CORRE A SODDISFARE.!
    IO NON HO LCUN POTERE , NELLA IPOTESI LO AVESSI . MADEREI A CASA LORO INCIEME AI NOSTRI “CARITATEVOLI” POLITICI.!!!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -