Fiano (Pd), proposta di legge alla Camera: “Illegali i gadget del Duce”

Gadget, cimeli e saluti (romani) fascisti potrebbero presto finire fuori legge: è questo il senso di una proposta di legge depositata alla Camera dal deputato del Pd, Emanuele Fiano.

fiano

Il parlamentare dem chiede infatti che la legge Scelba, varata nel Dopoguerra e che punisce l’apologia del fascismo, diventi a pieno titolo una norma del codice penale. In poche parole, una serie di fatti e comportamenti sarebbero sanzionabili. Tra questi c’è anche il commercio di gadget mussoliniani che finerebbero nel mirino della legge “liberticida”.

Il reato di apologia del fascismo “è del 1952″ ma in base all’attuale normativa “è previsto solo come legge ma non è nel codice penale”. Con la proposta di Fiano si vorrebbero punire “come reati specifici nel codice penale tutti i reati di riproduzione di atti, linguaggi e simboli dell’allora partito fascista”.

Claudio Del Frate del Corriere chiede a Fiano: “Davvero dobbiamo avere paura di questo armentario da quattro soldi? Davvero devono farci paura le immagini d’antan e certe pose che a molti appaiono più grottesche che marziali”. Emanuele Fiano risponde e spiega così la sua iniziativa: “Se guardiamo a quel che sta avvenendo in molte parti d’Europa, dove stanno riprendendo spazio molti movimenti xenofobi, dico che certi atteggiamenti non possono essere assolutamente sottovalutati. Si tratta di simboli? Certo, ma anche i simboli rivestono il loro ruolo. Se riteniamo non più punibili i simboli allora anche ciò che essi rappresentano rischia di non essere più percepito come un problema”.

Il Pd sembra, dunque, confermare il suo “vizietto” di mettere a tacere e censurare la libertà di pensiero. Un vizietto questo tipico dei regimi illiberali, proprio quelli che Emanuele Fiano sembra intenzionato a combattere.

Giulia Bonaudi per il Giornale


 

ImolaOggi.it è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait. Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215
 

oppure fai una donazione con PayPal





   

 

 

4 Commenti per “Fiano (Pd), proposta di legge alla Camera: “Illegali i gadget del Duce””

  1. Questo signore, e tutti quelli facenti parte di quella schiera cosiddetta Comunista, dovrebbero vergognarsi dei crimini consumati a guerra finita, e di cui gli storici parlano poco e malvolentieri, distorcenndo anche la realtà di fatti; crimini piuttosto vili in danno di inermi che non la pensavano come loro.
    Si vadano a leggere su Wikipedia l’elenco delle opere pubbliche e delle riforme fatte dal Fascio, durante il ventennio, e le confrontino con quanto fatto da costoro in settanta anni!

  2. l’unica persona da essere messo fuori legge è lui.

  3. E’ TRISTE VEDERE CHI E’ PAGATO CON DENARO PRODOTTO CON IL SUDORE DELLA FRONT DEGLI ITALIANI FRUTTO DI LAVORO ONESTO- – QUANTO PUO’ FARE PER LA COLLETTIVITà.

  4. I comunisti hanno da censurare le ideologie, poveri bigotti…, allora ogni volta che salutano con il pugno chiuso, cantano bella ciao e festeggiano la befana o gli uomini rimangono fuori i luoghi di culto ogni volta che si svolge una cerimonia ???

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
ti chiediamo di fare una donazione.

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
e un sito privo di pubblicità.
Fai una donazione!


Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -