Tagli alla sanità: 61enne muore dopo 4 giorni nel Pronto soccorso

 

ISERNIA – E’ rimasta quattro giorni nel Pronto soccorso dell’ospedale. Novantasei ore. Poi è morta. La vittima, una donna di 61 anni originaria di Agnone, era arrivata all’ospedale Veneziale di Isernia per problemi di natura gastrointestinale: è stata visitata dai medici e poi “parcheggiata” nel reparto di urgenza in attesa che si liberasse un posto letto in Medicina.

Poi il dramma, dopo che per quattro giorni ha atteso un letto in ospedale. Il decesso è sopraggiunto mentre la 61enne era ancora al Pronto soccorso, scrive il Giornale del Molise. I medici non hanno potuto far nulla per salvarle la vita, ma hanno subito segnalato il caso alla direzione sanitaria. E’ stata disposta l’autopsia sul corpo per far luce sulle cause che hanno provocato la morte della donna.

Il Giornale del Molise lancia l’allarme sulla “situazione drammatica in cui si trova il Veneziale, letteralmente smantellato”: carenza di organico, turni massacranti per i pochi medici e infermieri rimasti, tagli indiscriminati ai posti letto. La conclusione è amara, e non solo per l’ospedale di Isernia: “La sanità molisana è ormai sull’orlo del baratro e chi può va a curarsi altrove”.

today.it



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -