Piemonte: firme false per Chiamparino, il caso arriva al Consiglio di Stato

 

chiamparinoE’ in programma il 19 gennaio al Consiglio di Stato, a Roma, una tappa del caso giudiziario sui ricorsi contro l’elezione di Sergio Chiamparino alla presidenza della Regione Piemonte. Davanti ai supremi giudici amministrativi si dovrà discutere la richiesta di Patrizia Borgarello, esponente della Lega Nord subalpina (assistita dal professor Francesco Saverio Marini), di “riformare parzialmente” la sentenza di primo grado del Tar, che di fatto, pur disponendo accertamenti su una delle quattro liste pro-Chiamparino contestate, aveva evitato il ritorno al voto.

Il professor Vittorio Barosio, legale della controparte, si aspetta invece che “il Consiglio di Stato confermi la sentenza, che è molto ben motivata”.


 

ImolaOggi.it è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait. Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215
 

oppure fai una donazione con PayPal





   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -