Turchia: il kamikaze di Istanbul era un finto profugo saudita

kamikaze-istanbulNabil Abdul Latif Fadli

L’attentatore suicida dell’Isis, che ha ucciso 10 turisti tedeschi facendosi esplodere a piazza Sultanahmet, a Istanbul, è stato identificato come un cittadino saudita che aveva recentemente fatto richiesta di asilo in Turchia. L’attentatore, identificato come il 28enne Nabil Fadli, aveva presentato domanda di asilo alla Direzione per la gestione delle Migrazioni, nel distretto di Istanbul di Zeytinburnu, il 5 gennaio scorso.

Secondo quanto riferito da fonti della sicurezza citate dal quotidiano Hurriyet, l’uomo sarebbe arrivato al centro insieme ad altre quattro persone e sarebbe rimasto presso l’indirizzo dichiarato alle autorità per pochi giorni. L’identità di Fadli è stata scoperta non appena gli investigatori arrivati sul luogo dell’esplosione hanno ritrovato la punta di un dito dell’attentatore.La polizia turca è impegnata in una vasta indagine per trovare eventuali complici di Fadli, così come gli uomini che lo accompagnavano il 5 gennaio. (askanews)


 

ImolaOggi.it è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait. Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215
 

oppure fai una donazione con PayPal





   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -