Obama: “Necessario che gli USA restino la prima potenza mondiale”

 

NEW YORK, 12 GEN – “L’America resta di gran lunga il Paese più forte al mondo”: così Barack Obama, in un’intervista alla Nbc a poche ore dal suo ultimo discorso sullo stato dell’Unione, rivendica i risultati raggiunti nel corso della sua presidenza, respingendo le durissime critiche della destra. “L’economia – sottolinea – in questo momento sta andando meglio di ogni altra economia al mondo” e sul fronte terrorismo “non ci sono minacce per la nostra esistenza”. ANSA

A dieci mesi dalle prossime presidenziali, il capo della Casa Bianca ha fatto l’inventario degli obiettivi raggiunti e non ha risparmiato critiche a chi, tra i suoi oppositori, semina odio.

“Quando i politici insultano i musulmani, che siano stranieri o concittadini, – ha sottolineato – e poi una moschea viene devastata o un bambino oltraggiato, questo non ci rende più sicuri.”

Obama ha fatto appello ai partiti perché ritrovino un dialogo costruttivo e ha ricordato le sfide che gli stanno a cuore.

“Continuerò a fare pressioni – ha assicurato – per tutto ciò che dev’essere ancora fatto: correggere il sistema dell’immigrazione, proteggere i nostri ragazzi dalla violenza delle armi, dare gli stessi stipendi a parità di lavoro e gli stessi giorni di ferie, alzare il salario minimo. Tutte queste cose hanno ancora importanza per le famiglie che lavorano sodo.”

Tra i temi salienti del suo discorso anche la lotta al terrorismo e molti argomenti di politica estera, ribadendo la necessità che gli Stati Uniti restino la prima potenza mondiale.


 

ImolaOggi.it è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait. Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215
 

oppure fai una donazione con PayPal
 





   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -