Obama: “Necessario che gli USA restino la prima potenza mondiale”

 

NEW YORK, 12 GEN – “L’America resta di gran lunga il Paese più forte al mondo”: così Barack Obama, in un’intervista alla Nbc a poche ore dal suo ultimo discorso sullo stato dell’Unione, rivendica i risultati raggiunti nel corso della sua presidenza, respingendo le durissime critiche della destra. “L’economia – sottolinea – in questo momento sta andando meglio di ogni altra economia al mondo” e sul fronte terrorismo “non ci sono minacce per la nostra esistenza”. ANSA

A dieci mesi dalle prossime presidenziali, il capo della Casa Bianca ha fatto l’inventario degli obiettivi raggiunti e non ha risparmiato critiche a chi, tra i suoi oppositori, semina odio.

“Quando i politici insultano i musulmani, che siano stranieri o concittadini, – ha sottolineato – e poi una moschea viene devastata o un bambino oltraggiato, questo non ci rende più sicuri.”

Obama ha fatto appello ai partiti perché ritrovino un dialogo costruttivo e ha ricordato le sfide che gli stanno a cuore.

“Continuerò a fare pressioni – ha assicurato – per tutto ciò che dev’essere ancora fatto: correggere il sistema dell’immigrazione, proteggere i nostri ragazzi dalla violenza delle armi, dare gli stessi stipendi a parità di lavoro e gli stessi giorni di ferie, alzare il salario minimo. Tutte queste cose hanno ancora importanza per le famiglie che lavorano sodo.”

Tra i temi salienti del suo discorso anche la lotta al terrorismo e molti argomenti di politica estera, ribadendo la necessità che gli Stati Uniti restino la prima potenza mondiale.


 

ImolaOggi.it è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait. Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215
 

oppure fai una donazione con PayPal
 





   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -