General Electric annuncia 6.500 licenziamenti in Europa, 236 in Italia

 

DISPERATO-LICENZ13 gen. – Maxi licenziamenti in vista per General Electric in Europa nelle divisioni energia che aveva comprato dalla francese Alstom lo scorso novembre. La conglomerata americana si prepara a lasciare a casa 6.500 persone, di cui 765 in Francia e circa 1.700 in Germania, nel corso dei prossimi due anni.

Come ha fatto sapere un portavoce della società, Ge ha confermato comunque l’impegno preso all’epoca dell’acquisizione di creare mille posti di lavoro netti in Francia nel corso dei prossimi tre anni. “Il piano di ristrutturazione riguarderà vari Paesi europei, con un impatto potenziale di 6.500 posti su 35.000”, ha detto il portavoce.

Secondo indiscrezioni, in Italia sarebbero 236 i lavoratori coinvolti, per lo più nello stabilimento di Sesto San Giovanni. La società ha spiegato che la riduzione di posti di lavoro è resa necessaria dal calo della domanda di gas e turbine registrata negli ultimi anni. Ge aveva rilevato le attività legate all’energia di Alstom per 12,4 miliardi di euro. Con l’acquisizione Ge aveva presentato un piano focalizzato sulle attività industriali.  (askanews)


 

ImolaOggi.it è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait. Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215
 

oppure fai una donazione con PayPal





   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -