“La stazione radio dell’ISIS si trova in una base militare degli Stati Uniti”

 

isis-usaI deputati del parlamento dell’Afghanistan ritengono che la stazione radio «la Voce della Sharia», attiva sul territorio della regione per conto dell’ISIS sia localizzata in una base militare americana nella provincia di Nangarhar, riferiscono i media afgani.

Secondo i deputati e i residenti locali, la radio è perfettamente udibile in tutti i distretti di questa provincia. Le trasmissioni iniziano ogni giorno alle ore 18.00 e dopo il tintinnio di spade e colpi di fucili mitragliatori vengono diffusi appelli ad unirsi all’ISIS

Gli americani sostengono che non possono trovare la stazione radio. Tuttavia gli afgani credono che questo sia assurdo e quando lo si voglia è possibile far cessare le trasmissioni. Notevole è anche il fatto che la radio stia promuovendo la propaganda contro i Talebani, ma praticamente non chiama alla guerra contro gli Stati Uniti.  comunicati-russia  – -  muslimpolitic.ru



   

 

 

2 Commenti per ““La stazione radio dell’ISIS si trova in una base militare degli Stati Uniti””

  1. Ci voleva anche questa,che gli americani vengono accusati in continuazione di aiutare i tagliagole dell’isis,era tutto vero,che non riescono a trovare la stazione da dove trasmettono,è una bufala,con la tecnologia che abbiamo oggi,ha ragione Putin,gli americani sanno quello che fanno,non mi attaccate,e vi aiuterò,arrivati a questo punto,sono peggio di quella banda di criminali.

  2. Giovanni Patria

    Non mi meraviglio più di tanto! Non dimentichiamo che negli anni ottanta erano gli Stati Uniti a finanziare i talebani per combattere un governo filocomunista in Afghanistan.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -