Molestie sessuali a Colonia: antifascisti manifestano in difesa dei “profughi”

 

Alcuni manifestanti di destra si sono riuniti a Colonia per protestare contro i presunti profughi accusati delle violenze contro le donne commesse da un migliaio di uomini la notte di San Silvestro. Sono stati fischiati da un gruppo di 150 contro-manifestanti antifascisti che, infischiandosene delle donne molestate e violentate, hanno ritenuto di protestare contro i fascisti, in difesa dei cosiddetti rifugiati, che in realtà non affatto bisogno di difensori. Al contrario, come consigliato dal sindaco, vanno tenuti ad una certa distanza

colonia-antifascisti

La vicenda ha alimentato ulteriormente il dibattito sulla politica del governo tedesco nei confronti dei rifugiati, dopo che la polizia ha affermato che gli aggressori sembrerebbero di origine araba o nordafricana.

La cancelliera Merkel ha detto: “È molto importante ottenere una notevole riduzione del flusso dei rifugiati, lavorando sulle cause, ma anche applicando misure come un miglior rimpatrio dei richiedenti asilo respinti”

Contro le violenze martedì sera a Colonia avevano manifestato circa 400 persone, in gran parte donne. La notte di Capodanno un centinaio di donne è stato vittima di molestie, stupri e rapine, vicino alla Cattedrale.

germania-stupri

 

 



   

 

 

3 Commenti per “Molestie sessuali a Colonia: antifascisti manifestano in difesa dei “profughi””

  1. E’ IL SISTEMA CHE PER CONTRASTARE OGNI PROTESTA SACROSANTA INVIA I SUOI MILITANTI CIOE’ I COMUNISTI.

  2. Certo che questi sinistrorsi, o meglio sinistronzi, non perdono mai l’ occasione per fare figure di merda!
    Difendono anche coloro che hanno commesso questi stupri ?! Mi viene il sospetto che li difendano perchè sono come loro.

  3. Come sempre,aveva ragione Einstein quando dubitava dell’infinita vastità dell’universo,mentre invece non aveva alcun dubbio sulla infinita stupidità umana!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -