Violenze sessuali, il sindaco di Colonia alle donne “Restate in gruppo”

 

Nella Germania sconvolta per le aggressioni di Colonia, scoppia, soprattutto sui social media, la polemica per le parole di Henriette Reker, sindaco di sinistra della città, che ha suggerito alle donne di usare maggiore cautela e attenzioni – come quella di tenersi a distanza dagli sconosciuti e cercare di rimanere sempre in gruppo – quando si trovano per strada per evitare altri incidenti.

germania-violentate-colonia

Suggerimenti che sono apparsi un modo per addossare in qualche modo alle donne che la responsabilità delle aggressioni a chi invece chiede alla Reker di rafforzare la sicurezza nella città e portare di fronte alla giustizia i responsabili dell’ondata di aggressioni sessuali.

E su Twitter sta impazzando l’hashtag #EineArmlaenge, vale a dire tenere a distanza di braccio, per criticare, e prendere in giro, le parole della 58enne eletta sindaco lo scorso ottobre.

Le decine di aggressioni sessuali avvenute nella notte di Capodanno sembrano essere state il risultato di un attacco coordinato. E’ quanto ha detto il ministro della Giustizia tedesco, Heiko Maas, intervistato da Zdf. “L’intera cosa sembra che sia stata coordinata”, ha detto Maas parlando delle aggressioni che, secondo quanto hanno riportato i testimoni, sarebbero state compiute da uomini che apparivano essere ‘arabi o nordafricani’. La polizia oggi ha annunciato di aver arrestato altri tre sospetti – dopo i cinque avvenuti la scorsa settimana – ma non ha voluto fornire altri dettagli. Intanto, anche in altre città si registrano alti numeri di denunce per attacchi in tutti simili a quelli di Colonia, 27 ad Amburgo ed altri a Stoccarda. (AdnKronos/Dpa)

 


 

ImolaOggi.it è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait. Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215
oppure fai una donazione con PayPal





   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -