Maxirissa fra detenuti stranieri nel carcere di Reggio Emilia

 

REGGIO EMILIA, 4 GEN – Una maxirissa scoppiata nel carcere di Reggio Emilia ha coinvolto un gruppo di tunisini e albanesi, tutti detenuti per reati di droga.

“Solo grazie al pronto intervento della polizia penitenziaria è stato evitato il peggio”, affermano Giovanni Battista Durante, segretario generale aggiunto del Sappe, e Francesco Campobasso, segretario regionale. A riportare le ferite più serie è stato un tunisino, curato nell’infermeria del carcere. Il Sappe chiede un immediato cambio del vertice. ANSA



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -