GB, video Isis: il nonno riconosce il bimbo “jihadista”

 

Grace-Khadija-Dare

Grace ‘Khadija’ Dare

Ha un’identità il bambino vestito da jihadista che compare nell’ultimo video dell’Isis in cui si minaccia la Gran Bretagna. Si chiama Isa Dare, ed è il figlio dell’estremista Grace ‘Khadija’ Dare, che aveva lasciato Londra per unirsi allo Stato islamico come altre ‘spose delle jihad’ britanniche prima e dopo di lei.

A sostenerlo è il nonno del piccolo, l’autista Henry Dare, che ha rilasciato una intervista al Daily Telegraph. ”E’ lui non c’è dubbio – ha detto l’uomo sorpreso e preoccupato – Spero che qualcuno stia cercando di farli tornare a casa”.

isis-boy

Il nuovo video diffuso dall’Isis in cui si minaccia la Gran Bretagna è stato bollato come “strumento di propaganda” dalla portavoce del premier David Cameron. “Serve
per ricordarci la barbarie di Daesh e quello che il mondo affronta con questi terroristi”, ha aggiunto. Il primo ministro è tenuto costantemente informato sull’analisi del filmato condotta dall’antiterrorismo.

Jihadi John torna a minacciare l’Occidente in un video, ma è un clone: un nuovo boia dell’Isis lo ha emulato uccidendo, assieme ad altri quattro aguzzini, 5 presunte “spie” in un nuovo messaggio di propaganda dei seguaci di Abu Bakr al Baghdadi, tutto imperniato sulle minacce a Cameron e alla Gran Bretagna.

Il filmato di circa 11 minuti, diffuso dal network jihadista di Raqqa, la ‘capitale’ dello Stato islamico in Siria, si apre con le immagini dei cinque prigionieri che ‘confessano’ in arabo di lavorare per gli 007 di Sua Maestà. Uno afferma di essere libico, di Bengasi. Altri dicono in arabo di essere invece originari di Raqqa. Poi spunta il boia, che imita nel linguaggio e nelle movenze Mohammed Emwazi, più noto come Jihadi John, protagonista dello sgozzamento di 6 ostaggi occidentali in altrettanti video. Emwazi è stato ucciso da un drone Usa proprio a Raqqa lo scorso 12 novembre. ansa


 

ImolaOggi.it è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait. Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215
oppure fai una donazione con PayPal





   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -