Danimarca e Svezia chiudono ai migranti, ira della Germania

 

MerkelLa zona di libera circolazione europea, l’area Schengen, è “in pericolo” dopo la decisione di Svezia e Danimarca di chiudere le frontiere al flusso dei migranti e di reintrodurre i controlli di confine. Lo ha detto il portavoce del ministero degli Esteri tedesco Martin Schaefer. “La libertà di movimento è un principio importante – ha aggiunto – uno dei risultati più grandi nell’Ue degli ultimi anni“.

Le élite USA tentano di distruggere l’Europa usando gli immigrati

Pur non commentando la decisione di Copenhagen e Stoccolma, Berlino spinge “per una soluzione europea” che passi attraverso un efficace controllo delle frontiere esterne dell’Unione, ha detto il portavoce dell’esecutivo Steffen Siebert. E ha poi confermato che il primo ministro danese, Lars Loekke Rasmussen, aveva informato telefonicamente la cancelliera della decisione di riattivare i controlli. Ha inoltre precisato che ogni Paese dell’Ue “sotto la propria responsabilità” può decidere misure di questo genere. “Ma la soluzione non verrà trovata ai confini nazionali fra il Paese A e il Paese B”, ha concluso Seibert, riferendosi comunque alle chiusure dei confini a catena di Svezia e Danimarca.

Da Kiel, capoluogo del Land Schleswig-Holstein, la regione più settentrionale della Germania confinante con la Danimarca, il presidente Torsten Albig ha espresso preoccupazione per la nuova situazione alla frontiera: “E’ una scelta che può nuocere alla buona convivenza tra le regioni di confine e in particolare danneggiare il traffico dei pendolari”. Albig vede un “barlume di speranza” nella scelta delle autorità di Copenhagen di procedere a controlli a campione e di voler salvaguardare il traffico commerciale delle imprese. L’augurio è che le tensioni sui confini scandinavi possano rientrare al più presto. tgcom24



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -