Accoltellato da banditi dell’Est e trascinato come un sacco della spazzatura

 

Canegrate -«Accoltellato subito e poi trascinato come un sacco della spazzatura su e giù per il locale…».

Come scrive C. Sormani per il Giorno, Roberto Gallo, uno dei soci del Beer-Banti, è tornato al capezzale dell’amico che è ricoverato in gravi condizioni al nosocomio legnanese. Roberto insieme alla famiglia si era concesso qualche giorno di vacanza in montagna.

«Sono tornato di corsa dopo che mi hanno avvertito di quanto era successo ed in un primo momento ho pensato addirittura ad uno scherzo di cattivo gusto. È impensabile che delle persone possano aver agito con una violenza del genere verso un essere umano. Sono delle bestie, con tutto il rispetto per gli animali che queste cose non le fanno».

Giuseppe Cozzi è stato aggredito mentre stava uscendo dal locale. Gli sono saltati al collo in tre, tutti rapinatori dell’est Europa. Prima lo hanno colpito con un fendente al fianco, poi lo hanno trascinato sopra le scale, incuranti che perdesse sangue ovunque, per farsi dire il codice della cassaforte e farsi consegnare l’incasso. Lo hanno massacrato». La banda gli ha poi rubato il cellulare ed una carta di credito, lasciandolo agonizzante per terra.



   

 

 

1 Commento per “Accoltellato da banditi dell’Est e trascinato come un sacco della spazzatura”

  1. LA PREVENZIONE SUL TERRITORIO.??? FATTA PER LORO.!!!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -