Isis: uccisi cinque britannici perché “spie di Londra”

 

Un miliziano dell’Isis sfida nuovamente la Gran Bretagna in un video in cui definisce David Cameron un “imbecille” per aver deciso di combattere lo Stato Islamico. Nella sequenza vengono poi giustiziate 5 presunte “spie” accusate di lavorare per Londra. Lo riferisce il Site. Il boia ‘simula’ i modi e il linguaggio di Jihadi John in perfetto inglese.

isis-spie-londra

Nel filmato, ha riferito Bbc, alcuni uomini tenuti prigionieri dai jihadisti dicono di essere originari di Raqqa in Siria, un altro di Bengasi in Libia, ma nessuno dice in realtà di provenire dal Regno Unito. Le persone di cui verrebbe mostrata l’uccisione pronunciano presunte confessioni. Uno di loro dice che gli era stato chiesto di fornire informazioni sulla localizzazione dei militanti dello Stato islamico, cosicché essi potessero essere colpiti dai raid aerei.

Il premier britannico viene poi definito uno “schiavo della Casa Bianca”, un “leader insignificante che ha sfidato” lo Stato islamico. Il boia si rivolge direttamente a Cameron puntando diverse volte la pistola verso la camera. “Britannici, sappiate che vi invaderemo. Pensate che il vostro governo si prenderà cura di voi quando sarete nelle nostre mani?”. “Perderete questa guerra, come avete perso in Iraq e Afghanistan”.

Poi i cinque uomini in ginocchio, tutti in tenuta arancione dopo aver ‘confessato’ in arabo di “lavorare per l’intelligence britannica”, vengono uccisi con un colpo di pistola alla testa. O almeno così lascia credere il montaggio del video.

Il filmato si conclude con l’immagine di un bambino che, in perfetto inglese, minaccia di uccidere tutti i kuffar (miscredenti).

isis-boy

 



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -