Bologna: potevano mancare? Anche Prodi e moglie alla marcia multireligiosa

prodi-multireligiosi

Romano Prodi e Monsignor Matteo Zuppi.

Alla marcia della pace di Bologna, come riporta l’edizione locale di Repubblica, erano presenti anche loro, l’ex presidente del Consiglio, accompagnato dalla moglie Flavia, e l’attuale vescovo nominato da Papa Francesco a ottobre e insediatosi nella diocesi del capoluogo emiliano a ottobre.

La più alta autorità cattolica di Bologna ha sfilato accanto agli immigrati, con la bandiera della pace in tasca, accogliendo l’invito della comunità Papa Giovanni VIII alla quale hanno aderito ben 36 tra associazioni e comunità religiose non solo cattoliche ma anche musulmane, ortodosse e valdesi.

La marcia, a cui ha presenziato, ovviamente anche il sindaco di Bologna Virginio Merola, assieme ad alcuni assessori, ha preso quindi una connotazione multiculturale e multireligiosa. Monsignor Zuppi, dunque, prende esempio dal vescovo di Palermo, Corrado Lorefice che, come primo atto ufficiale, aveva accolto gli immigrati sbarcati al porto del capoluogo siciliano. Due esempi del nuovo corso impresso da Papa Francesco alla Chiesa cattolica aperta e muticulturale.  il Giornale


 

ImolaOggi.it è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait. Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215
oppure fai una donazione con PayPal





   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -