Russia: fermati i trafficanti Isis di petrolio, distrutte 17 colonne di mezzi

 

 

La Russia ha diffuso le spettacolari immagini di quelle che ha presentato come le prove del contrabbando di petrolio dell’Isis verso la Turchia e dei bombardamenti russi sui convogli con l”oro nero’ dell’autoproclamato ‘califfato’.

A Mosca, in un briefing con la stampa organizzato al ministero della Difesa, i generali russi hanno prodotto video e immagini aeree dei caccia russi che polverizzano lunghe colonne di camion cisterna, che starebbero trasportando petrolio da vendere sul mercato nero: seduto al tavolo delle conferenze, in un’enorme sala proiezioni, un alto ufficiale, il generale Sergei Rudskoy, ha illustrato le immagini che scorrevano alle sue spalle su uno schermo gigante.

Secondo il Cremlino, riferisce il quotidiano britannico Telegraph, solo nell’ultima settimana sono state distrutte 17 colonne di mezzi; e da quando e’ cominciata la campagna aerea in Siria, a settembre, Mosca ha ridotto in fumo quasi 2mila camion cisterna.

Le immagini sono destinate ovviamente a irritare la Turchia, con la quale Mosca ha ingaggiato un testa-a-testa frontale dopo che gli F-16 di Ankara hanno abbattuto uno dei caccia russi impegnati nelle operazioni. Tra l’altro, nelle scorse settimane il governo di Mosca ha pubblicamente accusato il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan e la sua famiglia di fare affari con il petrolio dell’Isis.

Secondo Mosca, sono stati visti 12mila camion, andare e venire dalla Turchia, attraverso il valico di frontiera di Zakho, vicino tanto alla frontiera turca con la Siria che a quella con l’Iraq. Per Mosca, si e’ registrata anche una deviazione dal percorso consueto dei convogli, proprio per cercare di sfuggire ai bombardamenti russi, ma “la Turchia rimane comunque la destinazione finale della rotta di contrabbando”. (AGI)

 


 

ImolaOggi.it è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait. Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215
oppure fai una donazione con PayPal





   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -