Ugl Polizia: «Sotto l’albero Trieste trova la criminalità straniera»

 

polizia«In questi giorni si sono palesati diversi atti di criminalità, ove per la maggiore, si sono no resi protagonisti extracomunitari ospiti nel nostro Paese più o meno regolarmente. Sembra ormai chiaro ed incontrovertibile che le nostre denunce non erano infondate, dell’aggressione davanti alla Stazione e ai tanti reati che negli ultimi mesi hanno funestato la città, va ad aggiungersi il disagio dei cittadini che non si sentono più sicuri in una realtà, che fin qualche anno fa era un’oasi felice». Duro il commento del segretario generale provinciale dell’Ugl Polizia di Stato Alessio Edoardo in seguito ai fatti di cronaca che si sono susseguiti negli scorsi giorni in città.

Trieste, Pd: brindisi “multietnico” promosso dal Comune

«Questi episodi, più o meno chiari, devono far riflettere sulle posizioni di alcuni partiti e sulla tematica legislativa – prosegue Alessio -, così non si può continuare, per difendere i cittadini onesti bisogna avere il coraggio di cambiare le leggi, questo non vuol dire discriminare, ma significa portare quella giustizia legale e anche sociale, che finalmente porterebbe quella fiducia verso lo stato e le sue autorità più alte, che a nostro avviso manca da tempo. Speriamo che, con l’avvento del nuovo anno, si possa aspirare a un cambiamento senza mancare di solidarietà ai popoli bisognosi – conclude il segretario Ugl -, ma che rispetti in primis i cittadini Italiani».

triesteprima.it


 

ImolaOggi.it è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait. Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215
oppure fai una donazione con PayPal





   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -