Il M5S visto da dentro, “deriva autoritaria; contano solo i click sui blog”

 

 

Saverio Galardi, 23 anni. consigliere comunale di Reggello (Firenze) lascia il movimento 5 stelle nel 2014 per “totale dissenso verso la deriva autoritaria e antidemocratica”. Anche altri attivisti e consiglieri toscani  hanno abbandonato il  M5S perché “non rappresenta più i principi fondanti per i quali ci siamo attivati e che ci hanno portato a entrare con entusiasmo in tale forza politica”.

Con la sua decisione, Saverio non ha guadagnato nulla ma, pur di rimanere coerente con i suoi ideali, ha scelto di lasciare quel “partito” con il quale ha lavorato per anni. Fra le altre cose dice “Contano solo i click al blog, il movimento non dovrebbe superare il 12%”.

Se siete simpatizzanti del M5S e le informazioni vi arrivano solo dalle pagine Facebook di Beppe Grillo e della dirigenza 5S, provate ad ascoltare le motivazioni di Galardi… Scoprirete cosa succede realmente dentro il Movimento, andando oltre l’apparenza “rivoluzionaria”.

Intervista di losai.eu.



   

 

 

2 Commenti per “Il M5S visto da dentro, “deriva autoritaria; contano solo i click sui blog””

  1. diventa imprescindibile la figura del notaio che tiene il registro iscritti e provvede al sorteggio candidati
    ma a genova non si trova un notaio disponibile,pagando ben si intende

  2. si tratta del mov.to ASTE (astenuti)

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -