Belluno: coppia senza lavoro costretta a dormire nei bagni pubblici

 

Senza lavoro, senza un euro e con uno sfratto sul groppone già pronto per l’inizio di gennaio. Altro che un buon Natale. La realtà, dura e cruda (a volte crudele), supera l’immaginazione. E costringe a scelte radicali come quella di dormire all’addiaccio, nei bagni pubblici di Belluno.

57 anni lui, 54 lei. L’ultima occupazione risale a diverso tempo fa. Lo stesso tempo che inevitabilmente scorre e porta il conto della bolletta, quello dell’affitto, quello della spesa per apparecchiare qualcosa da mangiare. Conti che Francesco non può pagare. C’è lo sfratto. E le conseguenze sono l’umiliazione, la frustrazione, il senso di una vita travolta dalla crisi e dalla disperazione.
«Facevo il macellaio al Super W. Poi è arrivata la crisi e sono stato tagliato dall’oggi al domani – racconta Francesco De Fazio -. Ho mandato curriculum ovunque, senza risultato. Nemmeno mia moglie riesce a trovare uno straccio di lavoro».(…)

Leggi tutto su ilgazzettino


 

ImolaOggi.it è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait. Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215
oppure fai una donazione con PayPal





   

 

 

1 Commento per “Belluno: coppia senza lavoro costretta a dormire nei bagni pubblici”

  1. Vorrei dire ai Politici che queste sono delle carognate verso cittadini Italiani, loro pensano solo per gli stranieri di cui la maggior parte sono Clandestini che delinquono, e non hanno dato nulla a questa Nazione invece il signore sfrattato insieme alla moglie anno contribuito a pagare le tasse e balzelli vari in Italia, e poi mi debbo sentire un presidente del Consiglio dire che l’Italia e in marcia, Si verso la fine totale per colpa di chi? non certo del Signore sfrattato che dorme nei io li chiamo cessi pubblici vi dovreste solo VERGOGNARE se vi è rimasta un po di dignità siete solo dei BxxxxxxI, insieme a chi vi vota ancora anche loro sono complici.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -