Thailandia: immigrati condannati a morte per l’omicidio di 2 turisti

 

 

Causando la disperazione dei familiari, un tribunale thailandese ha condannato a morte i due immigrati del Myanmar giudicati colpevoli dell’assassinio di due turisti britannici.

Il verdetto soddisfa invece i parenti delle vittime. Michael Miller, il fratello del ragazzo ucciso,ha rilasciato una dichiarazione:

Dopo una partenza difficile, siamo convinti che la polizia abbia condotto un’inchiesta metodica e approfondita. Avendo considerato attentamente tutto quanto è stato rilevato e nonostante quanto dicano i loro avvocati, è nostra opinione che le prove contro Wai Phyo e Zaw Lin siano assolutamente inconfutabili.

Eppure molti dubbi sono stati sollevati sullo svolgimento dell’inchiesta. Intanto sull’attendibilità dei test sul Dna dei sospetti. I condannati, poi, avevano sì confessato, ma successivamente avevano ritrattato, sostenendo di aver parlato sotto tortura.

Andy Hall, uno dei loro legali, spiega: “Riteniamo che le prove presentate siano incomplete e raccolte in modo non conforme. Intendiamo impugnare la sentenza e andremo fino alla Corte Suprema, se necessario. Noi difensori siamo certi che, se condotto secondo giustizia come si conviene a uno Stato di diritto, il prossimo processo si concluderà a favore dei nostri assistiti.”

Hannah Witheridge e David Miller, due giovani turisti inglesi rispettivamente di 23 e 24 anni, erano stati ritrovati morti su una spiaggia dell’isola di Koh Tao nel settembre del 2014.

La ragazza era stata violentata e poi uccisa a bastonate, il ragazzo era morto per i colpi alla testa.

Dopo settimane di tentennamenti e accuse di incompetenza per l’incapacità a risolvere il caso, la polizia aveva arrestato i due migranti, i colpevoli ideali, secondo i difensori, che hanno messo in evidenza le irregolarità dell’inchiesta. EURONEWS

 


 

ImolaOggi.it è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait. Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215
oppure fai una donazione con PayPal





   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -