Riello diventa americana, il controllo del gruppo veneto passa al colosso Utc

 

Dopo mesi di trattative Riello passa nelle mani del colosso americano UTC Climate, Controls & Security. I termini dell’accordo sono stati mantenuti riservati ma secondo le indiscrezioni circolate nelle ultime settimane il gruppo americano rileverà il 70% del capitale e procederà poi ad un aumento di capitale per sanare i debiti. Ettore Riello, con le sorelle Lucia e Roberta, resteranno titolari del 30% ma avranno in mano un’opzione di vendita a medio termine.

Riello

“È un momento storico” dice il presidente Ettore Riello che nel 2004 era riuscito a riportare l’azienda sotto il controllo della famiglia fondata nel 1922 da Pilade. L’avventura era iniziata sotto il nome di Officine Fratelli Riello (con Pilade anche Giuseppe e Raffaello) e puntando su un prodotto diventato un simbolo, il bruciatore. L’azienda cresce e negli anni ’80 inizia lo sviluppo sui mercati internazionali con uno stabilimento in Nord America. Arrivano le acquisizioni negli anni 90′ con Beretta, Thermital, Vokéra, Chauffage Français e Sylber. Nel 2000 Pilade vende al fondo Carlyle il suo 50% ma nel 2004 il figlio Ettore e le sorelle riacquistano la totale proprietà del gruppo di Legnago. Ettore fu finanziato da un pool di 7 banche (UniCredit, Intesa Sanpaolo, Banco Popolare, Bpm, Veneto Banca e Bnp Paribas) che oggi sarebbero esposte per circa 420 milioni. La transazione dovrebbe chiudersi agli inizi del 2016, dopo l’espletamento dei passi necessari incluse le approvazioni normative.  ANSA


 

ImolaOggi.it è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait. Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215
oppure fai una donazione con PayPal





   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -