Testate in faccia alla compagna, romeno allontanato da casa

 

piange6Per anni ha maltrattato la compagna, insultandola, picchiandola e minacciandola di morte, anche davanti alla loro figlia di quattro anni. La situazione familiare si era rivelata ormai insopportabile per la donna, una romena di 34 anni, che ha quindi denunciato il convivente. Il gip ha disposto che l’uomo (P.S.I., romeno di 47 anni) venisse allontanato dalla casa familiare e i carabinieri di Vigevano, la città in cui vive la coppia, hanno dato esecuzione alla decisione del magistrato.

Tutto è iniziato quando l’uomo, nel 2012, ha perso il lavoro. E ha cominciato a bere parecchio alcol. I maltrattamenti sono proseguiti e si sono intensificati. Tra gli ultimi episodi quello del 16 ottobre 2015, quando l’uomo ha colpito la compagna con una testata al volto e poi con vari schiaffi, fino a spingerla contro i mobili di casa e costringendola a recarsi al pronto soccorso per farsi medicare. Il giorno successivo la donna (che di professione è collaboratrice domestica) ha sporto denuncia e, allo stesso tempo, ha deciso di lasciare il compagno e di non far ritorno a casa.

A fine ottobre, proprio per il rifiuto della donna a rientrare nell’abitazione, nuove minacce. Ora finalmente la 34enne potrà cominciare a pensare ad una nuova vita più serena.

milanotoday.it

 


 

ImolaOggi.it è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait. Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215
oppure fai una donazione con PayPal





   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -