Migranti, UE e ONU contro Orban: alimenta la xenofobia

 

L’Ungheria deve astenersi dall’adottare politiche e discorsi che promuovono l’intolleranza e la paura e alimentano la xenofobia nei confronti di rifugiati e migranti. (Ovvero deve accettare l’invasione islmica imposta dai potentati sovranazionali   Ungheria, Orban: afflusso massiccio di profughi islamici, identità cristiana a rischio)

profughi-allah

Lo domandano congiuntamente il Consiglio d’Europa e l’agenzia per i rifugiati dell’Onu (Unhcr), reagendo alla campagna lanciata dal governo di Viktor Orban in cui chi fugge dalle guerre, sulla base del proprio credo religioso e del paese da cui proviene, è dipinto come un criminale, invasore e terrorista.

 

“Questa campagna che dovrebbe durare per 2 mesi a partire da Natale, e che punta il dito anche contro i migranti, non è la prima campagna di questo genere” sottolineano il Consiglio d’Europa e l’Unhcr. “È necessario che il governo ungherese riconosca che i rifugiati stanno venendo in Europa alla ricerca di dignità dopo aver subito numerosi traumi” affermano i due organismi.

profughi-ungheriaviolenze dei finti profughi in Ungheria

“In quanto parte del sistema comune europeo l’Ungheria deve contribuire agli sforzi collettivi per gestire la più grande crisi di rifugiati dalla Seconda Guerra Mondiale, e deve rispettare gli obblighi imposti dalle legge internazionali e dalla Convenzione europea dei diritti umani” concludono a Strasburgo e Ginevra. ( con fonte ANSA).

ungheria

 



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -