Propaganda Isis, marocchino espulso da Bologna

 

E’ stato lo stesso Ministro dell’Interno Angelino Alfano a dare la notizia durante il report dei risultati sull’anno che si sta concludendo: “Questa notte è stato espulso un uomo marocchino residente a Bologna per propaganda a favore dell’Isis“.

Si tratta di T.A. nato in Marocco nell’85. L’uomo – fanno sapere dalla questura felsinea – è già stato rimpatriato. Un nuovo simpatizzante dello Stato Islamico, dunque. Lo scorso 23 novembre, dopo gli attentati di Parigi, altri quattro uomini di origini marocchine erano stati espulsi proprio da Bologna.

Come spiega Alfano, questa è l’espulsione numero 64 dall’inizio dell’anno e chiarisce che il 30enne era regolarmente residente in città, in via delle Fonti, in attesa di permesso di soggiorno. Il giovane espulso era attivo sui social network.

Già a gennaio scorso, il Dipartimento del tesoro degli Usa diffuse una lista nella quale c’erano 10 persone residenti a Bologna e provincia, considerati pericolosi in quanto presunti jihadisti. In primavera poi un “amico” di jihadisti combattenti in Siria, era stato fermato dalla Polizia proprio sotto le Due Torri proprio poco prima che si arruolasse in Siria.

today.it



   

 

 

1 Commento per “Propaganda Isis, marocchino espulso da Bologna”

  1. Tanto chiasso per uno che parte,quando invece ne entrano migliaia al giorno. Sono proprio ridicoli.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -