Fuga dal reparto malattie infettive, eritreo cade dal 3° piano e muore

 

Era ricoverato nel reparto malattie infettive, non poteva uscire dall’ospedale perché affetto da scabbia e nel tentativo di fuggire calandosi dalla finestra è morto.

fuga-lenzuola

Tragedia nella notte all’ospedale Santissima Trinità, un cittadino eritreo di 23 anni arrivato a Cagliari in uno degli ultimi sbarchi ha perso la vita. L’episodio è avvenuto all’1.20. Il giovane era affetto da scabbia come molti dei migranti arrivati lo scorso 2 dicembre a Cagliari, sbarcati dalla nave della marina spagnola Canarias che li aveva soccorsi a largo delle coste libiche.

L’eritreo, secondo quanto ricostruito dai carabinieri, si trovava in una stanza al terzo piano. Ha legato lenzuola formando una specie di corda, tentando di calarsi dalla finestra e fuggire. Non si sa bene cosa sia accaduto, forse le lenzuola non hanno retto il peso oppure il giovane non è riuscito a mantenere la presa ed è scivolato giù. Dopo un volo di alcuni metri è finito sul terreno, morendo. Sul posto sono subito arrivati i carabinieri e un’ambulanza del 118, ma per il giovane non c’è stato nulla da fare.

PROFUGO NON ERA RECLUSO NE’ PIANTONATO – Il profugo eritreo di 24 anni affetto da scabbia morto mentre tentava di fuggire dal nosocomio non era recluso o piantonato e poteva uscire anche dalla porta, si apprende da fonti ospedaliere. ANSA

 


 

ImolaOggi.it è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait. Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

Fai una donazione con PayPal
 





   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -