Il pensiero di Oriana spaccato a metà per non offendere i musulmani

 

Intitolare un parco pubblico a Oriana Fallaci? Forse si, ma solo se non si tiene conto di certe sue considerazioni sul mondo islamico. Oriana spaccata a metà.  In un articolo su il Giornale  Nadia Muratore spiega cosa è successo ad Arcene, in provincia di Bergamo, quando il sindaco Giuseppe Foresti ha saputo che la Lega Nord ha intenzione di chiedere l’intitolazione di un’area cittadina alla scrittrice fiorentina.

fallaci3

Perché se un «no» secco poteva sembrare eccessivo e soprattutto difficile da giustificare, dire «sì», per il primo cittadino, può comportare delle ricadute anti islamiche pericolose e difficili da gestire. Per l’Amministrazione prendere una decisione non sarà facile, tra politicamente corretto e timori di suscitare le ire del mondo islamico

La Lega Nord chiede di intitolare il parco pubblico di via Papa Giovanni XXIII a Oriana Fallaci «paladina della libertà e della democrazia». Ed è proprio su questo essere paladina di certi valori che il sindaco Foresti storce il naso e, da bravo mediatore, mette le mani avanti, spiegando che da parte della maggioranza «Insieme per Arcene», lista civica che strizza l’occhio al centrosinistra, non ci sarà una chiusura verso la richiesta del Carroccio «purché – sottolinea il sindaco - l’intitolazione riguardi la Fallaci giornalista e scrittrice». Parole che sembrerebbero scontate, visto che l’autrice di «Lettera a un bambino mai nato», è stata giornalista e scrittrice, ma che assumono un significato particolare nel momento in cui evidenziano l’intenzione di «scartare» il pensiero e le convinzioni presenti negli scritti dell’ultimo periodo.

Insomma - dice Armando Manocchia -  un parco dedicato ad un’Oriana divisa a metà, accettando la prima parte dei suoi scritti e rinnegando la seconda, perché scomoda all’islam.  Come se parte della produzione di una grande scrittrice possa essere scartata per rispettare i porci comodi di chi legge!! A che punto è arrivata la sottomissione! Ma che senso ha questo rispetto per gli altri che ci priva del rispetto di noi stessi? 

Quanto ha sempre avuto ragione Oriana! Cattocoministi e musulmani ce ne danno prova ogni giorno.

Il sindaco dunque, vorrebbe intitolare un’area pubblica solo all’Oriana Fallaci del periodo precedente a «La rabbia e l’orgoglio», che le è valso, dai suoi detrattori, l’accusa di alimentare un pericoloso sentimento anti islamico.

I leghisti nella loro mozione scrivono: «La grande giornalista e scrittrice con grande acume e lucidità, fu tra le poche voci dissonanti nel panorama dell’informazione e della cultura che cercarono di descrivere, in maniera realistica, la grave minaccia che il fanatismo integralista avrebbe comportato per le società occidentali». E poi ancora: «Gli articoli e gli scritti di Oriana Fallaci testimoniano, in maniera certa, la profonda aderenza alla realtà e la grande lungimiranza della scrittrice». Parole non condivise dal sindaco che ha però sottolineato di riconoscere «alla Fallaci indiscutibili meriti da giornalista e scrittrice».

linea13

ImolaOggi.it è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait. Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

Fai una donazione con PayPal
 





   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -