Obama: Assad deve lasciare perche’ finisca questa carneficina

 

Il presidente siriano Bashar al-Assad “deve lasciare perche’ finisca queata carneficina. Ormai ha perso legittimita’”.

Cosi’ il presidente Barack Obama, durante la conferenza di fine anno, ha insistito sulla necessita’ di “una transiszione politica” in Siria. “Abbiamo ora l’opportunita’ di trovare una transizione politica”, ha rimarcato il presidente Usa indicando come proprio in queste ore il segretario di Stato, John Kerry, sia impegnato in trattative diplomatiche. AGI

(E chi avrebbe deciso che ha perso legittimità? Solo il popolo siriano puo’ decidere da chi essere governato, non i potentati sovranazionali. Obama è il dittatore mondiale adesso? Chi lo ha eletto?)

“Attenzione: chi chiamerà Isis per dire che il gioco è finito?”

“Sconfiggeremo lo Stato Islamico”, ha blaterato Obama.. Ma l’Isis “continuera a rappresentare una minaccia”, ha aggiunto, indicando quanto sia cruciale “stabilizzare le aree di crisi perche’ non vi siano porti sicuri per i terroristi e in Siria, in particolare, deve finire la guerra civile. Gli Stati Uniti colpiranno l’Isis “piu’ duramente che mai”. (Non hanno mai colpito Isis   Siria: i raid Usa rafforzano Isis, conquistati 7 villaggi nel nord)

Inoltre Barack Obama durante una telefonata con il presidente turco Tayyip Erdogan ha reclamato il ritiro delle truppe di Ankara dal nord nell’Iraq e il rispetto della “sovranita’ e integrita’ territoriale” del paese. Lo ha riferito la Casa Bianca in una nota. “I due leader hanno concordato sulla necessita’ di lavorare insieme sul fronte degli sforzi diplomatici tra Stati Uniti, Turchia e Iraq, per ridurre le tensioni“, riferisce la nota, e coordinare la lotta contro i terroristi dell’Isis.

Il presidente americano ha dunque sottolineato “il valore del contributo turco nella campagna contro l’Isis (????) e i due leader – prosegue la nota della Casa Bianca – hanno discusso dell’intensificazione della cooperazione sulla Siria”. E’ stata indicata la comune esigenza di “rafforzare l’opposzione moderata siriana intensificando la pressione sull’Isis…cosi’ come la necessita’ di proseguire con gli sforzi per creare le condizioni per una soluzione negoziata del conflitto”. (AGI)

Intanto I servizi segreti tedeschi collaborano di nuovo con i colleghi siriani del regime di Bashar al Assad e hanno intenzione anche di riattivare una posizione stabile a Damasco. La notizia viene data in esclusiva questa mattina dal tabloid Bild. A quanto pare, Berlino non si fida molto dei ribelli moderati armati e finanziati dagli Usa e teme che i suoi militari vengano massacrati dai jihadisti vicini all’Arabia Saudita e Qatar.

Patriarca di Antiochia: “La Turchia aiuta Isis, non è un segreto”

“Perché la Nato finge di non vedere i legami tra Isis e Turchia?”

Navi Usa sbarcano in Turchia, uomini e armi per l’Isis

Isis addestra jihadisti in Turchia: scoperti 18 campi nei pressi di Istanbul

Siria, vicario di Aleppo: Turchia e Occidente complici dell’Isis

linea12

ImolaOggi.it è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait. Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

Fai una donazione con PayPal
 





   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -