Lampedusa: 200 eritrei rifiutano l’identificazione

LAMPEDUSA (AGRIGENTO) – Mentre l’astronauta Samantha Cristoforetti si trovava ieri al molo Favaloro di Lampedusa per incontrare gli uomini della Capitaneria di porto da anni impegnati nel soccorso ai migranti, dal Centro accoglienza dell’Isola un gruppo di circa 200 eritrei si è portato nella piazza del paese.

I migranti hanno protestato perché non vogliono farsi identificare attraverso le impronte digitali. Non è la prima volta che gli extracomunitari sull’Isola mettono in atto questa forma di protesta. ansa



   

 

 

1 Commento per “Lampedusa: 200 eritrei rifiutano l’identificazione”

  1. Ma che cazzo di politici abbiamo,per prima cosa quanto li fanno salire a bordo uno alla volta impronte digitali altrimenti si scende e avanti un altro poi vediamo se fanno o no prendere le impronte digitali, altrimenti come mettono i piedi a terra dopo l’attracco se no obbediscono, subito ordinare di risalire sulla nave e rotta per dove li hanno presi e scaricarli a mare, e af. a sti Clandestini del ca22o purtroppo i politici che abbiamo stanno tirando la corda già al limite se si spezza dopo ne vediamo delle belle ma non lamentatevi, io non potrò fare nulla perchè avanti con gli anta, ma c’è gente avvelenata altro che cobra sputatore questi diventeranno peggio per quello che hanno passato e gli state facendo passare.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -