Sassari, processo terrorismo: 11 imputati islamici si mettono a pregare in aula

qaeda-sassari

 

Misure di sicurezza straordinarie, tiratori scelti appostati sui tetti dei palazzi intorno al palazzo di Giustizia, elicotteri che dall’alba sorvolano su Sassari, per la prima udienza del processo a carico degli undici cittadini pakistani arrestati lo scorso aprile a Olbia e in diverse parti d’Italia, accusati di aver costituito una cellula di Al Qaeda con base nel capoluogo gallurese. Tutti gli imputati erano presenti in aula.

A metà udienza nell’aula del tribunale si prega: alle 12,20 in punto gli undici imputati interrompono l’udienza, si rivolgono verso La Mecca e ripetono il rito quotidiano della preghiera islamica, infischiandosene del luogo in cui viene amministrata la giustizia e della stessa giustizia italiana. A questo punto i media sono stati allontanati per evitare testimonianze ufficiali dello scempio.

Se un Tribunale della Repubblica Italiana si ferma e fa allontanare i media perchè dei barbari accusati di terrorismo devono pregare, vuol dire questo Paese non è arrivato alla frutta, ma al kebab.

 



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -