GB: “l’ho stuprata involtariamente”, assolto il miliardario saudita Abdulaziz

“Non l’ho stuprata, sono caduto e per errore l’ho penetrata”: miliardario assolto

Si è difeso così: “Non l’ho stuprata, le sono caduto addosso e l’ho penetrata per sbaglio”. Il miliardario saudita Ehsan Abdulaziz, 46 anni, era accusato di avere stuprato una ragazza di 18 anni. Il giudice gli ha creduto, lui è stato assolto da tutte le accuse e la notizia di The Indipendent  ha fatto il giro del web.

ehsan-abdulaziz

Secondo l’accusa Abdulaziz dopo una serata passata per locali a Londra era tornata a casa con due ragazze. E’ andato in una camera a fare sesso con una delle due ragazze, l’altra invece rimase a dormire sul divano del soggiorno. A un certo punto della notte la ragazza che dormiva sul divano si è svegliata di colpo: il miliardario la stava violentando. La giovane è riuscita a divincolarsi ed è scappata via. Poi ha denunciato tutto, raccontando la sua versione.

Tracce di Dna di Abdulaziz sono state trovate sul corpo della 18enne, ma lui ha sempre negato tutte le accuse, come spiega il suo avvocato: “Il nostro assistito aveva fatto sesso con l’amica della ricorrente e quando è andato in salotto il suo pene era ancora eretto e aveva dello sperma sulle mani. In quel momento la ragazza ha spinto le mani dell’uomo verso la propria vagina. Lui afferma di essere effettivamente caduto su di lei e che il suo pene potrebbe averla penetrata”.

In 30 minuti la giuria ha deciso: Abdulaziz è innocente.

today.it

 


 

ImolaOggi.it è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait. Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

Fai una donazione con PayPal
 





   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -