Banche, Renzi: risarciremo chi dimostrerà di essere stato vittima di una truffa

la priorità e cercare una soluzione, che potrà essere quella del “risarcimento pieno” solo per chi dimostrerà di essere stato vittima “di una truffa“, ha detto Renzi. Ma qualcuno vuole informarlo che sono stati gli stessi direttori della banca ad ammettere la truffaDirettore Banca Etruria: abbiamo truffato i clienti, li seguivamo pure nelle case di cura

renzi

Buona parte dell’ora di Matteo Renzi a “Porta a porta” è dedicata alla vicenda delle banche salvate dal governo, e non potrebbe essere altrimenti. Il premier si dice certo che la mozione di sfiducia contro il ministro Boschi sarà “un autogol”, poi polemizza con le opposizioni che “vogliono solo il male” dell’esecutivo anziché “il bene dell’Italia”

Renzi difende con forza l’operato dell’esecutivo: “Io vedo in queste ore un attacco al governo per dire che è tutta colpa sua. La strumentalizzazione politica di queste ore mi fa veramente tristezza”. Il dato di fondo, insiste, è che “chi vuole parlare di conflitto di interessi deve prendere atto che in questo caso il conflitto di interessi non c’è. Noi siamo quelli che abbiamo mandato l’intero Cda (di Banca Etruria, ndr)”.

Ora, ha aggiunto, la priorità e cercare una soluzione, che potrà essere quella del “risarcimento pieno” solo per chi dimostrerà di essere stato vittima “di una truffa”.Chi critica il decreto, aggiunge, dovrebbe sapere che senza il provvedimento del governo sarebbero stati travolti “un milione” di risparmiatori, e non solo quelli che ora protestano. Renzi sfida le opposizioni: “Spero che le opposizioni votino a favore, sennò non si salverebbe nemmeno quel 99% (di risparmiatori, ndr)”. (askanews)

=================

ImolaOggi.it è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait. Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

Fai una donazione con PayPal
 





   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
ti chiediamo di fare una donazione.

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
e un sito privo di pubblicità.
Fai una donazione!


Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -